Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

panepolitica.overblog.com

panepolitica.overblog.com

La politica vista dalla gente (e da Manuela Donghi)


E' DIVERTENTE QUESTO GOVERNO DELLE LARGHE INTESE!

Pubblicato da Manuela Donghi su 4 Settembre 2013, 20:55pm

E' DIVERTENTE QUESTO GOVERNO DELLE LARGHE INTESE!

E' divertente questo Governo delle larghe intese, questa sera mi ha tirato su il morale.
Sono davanti alla televisione, sintonizzata su Rai2 sulla trasmissione firmata e condotta dal collega Nicola Porro: esilarante. Chi, Porro? NO, il Governo delle larghe intese. Questa sera in studio rappresentato da Daniele Capezzone, Popolo della Libertà, nonchè Presidente della Commissione Finanze della Camera, e Stefano Fassina, Partito Democratico, nonchè vice Ministro all'Economia.

Dopo circa 5 minuti o forse meno, Capezzone ha dovuto dire addio a quello che, a inizio di puntata, aveva definito fioretto laico, ossia la promessa (fatta non si sa a chi), di non litigare con il "collega" (e alleato, aggiungerei io - il che mi pare ancor più significativo - ), Fassina.

E' DIVERTENTE QUESTO GOVERNO DELLE LARGHE INTESE!
E' DIVERTENTE QUESTO GOVERNO DELLE LARGHE INTESE!

Se siamo convinti che conoscere e sviscerare numeri, quando si parla di economia, sia sufficiente per dire (e far comprendere) la verità, dobbiamo ricrederci, o meglio, dobbiamo sempre contro-verificare, perchè, dopo 10 minuti (vi mostro anche virtualmente la "scaletta" della puntata) e dopo 80 numeri diversi, la partenza del discorso era sempre la stessa. Ovviamente il pomo della discordia e la pietra dello scandalo era ed è sempre e solo l'Imu. Anche ora che non esiste più, se ne parla sempre. Un incubo, una congiura, un anatema. Si parla addirittura più di Imu che di Berlusconi, il che non è poco, perchè se non ricordo male fino a poco tempo fa Berlusconi era la parola più nominata in assoluto insieme a Coca Cola.

Ora salta fuori, attenzione perchè questa è una notizia, che le riforme sono possibili solo quando c'è un solo colore, ossia: le riforme NON SONO POSSIBILI con un Governo misto, ossia con un Governo di larghe intese, ossia, con un Governo come quello che c'è in carica oggi.
Un'anomalia, insomma. A partire da questa strana alleanza e dallo strano meccanismo di elezione a cui ci siamo nostro malgrado, abituati, Quale? Quello per cui, forse ce ne siamo scordati, da 2 anni il Governo che ci sta "guidando" non è quello scelto da noi. Ahi ahi ahi, una sorta di democrazia rivista e rivisitata. Non solo. Dal 2005, quindi da 8 anni, pure i parlamentari non sono scelti da noi, perchè con il Porcellum esistono i listini, non certo stilati dai cittadini, e lungi da me rivangare il momento dell'approvazione della legge elettorale, questo meccanismo non è stato ancora cambiato, quindi la volontà viene a mancare. Quindi noi dobbiamo adeguarci e rassegnarci a NON scegliere.

Dunque dunque, ricapitoliamo. I parlamentari non sono scelti da noi, e neppure il Premier è scelto da noi. Aspettate, aspettate, non è finita! Nemmeno il partito che deve governarci è scelto da noi!

Abbiamo applaudito Mario Monti quando è stato nominato da Giorgio Napolitano. Sì, per poi ricrederci. L'abbiamo applaudito perchè con la sua ascesa automaticamente abbiamo assistito alla caduta di Silvio Berlusconi.
Abbiamo applaudito a Enrico Letta quando è stato nominato sempre da Giorgio Napolitano. Abbiamo DOVUTO applaudire alle larghe intese perchè comunque alternative non sembravano esserci.

Ora a cosa dobbiamo applaudire? Allo show. Quello della Rai di stasera, che comunque mi ha fatto divertire. Bravo Porro, ma bravi Capezzone e Fassina. Anche se non ho capito molto dei passi avanti fatti dal vostro Esecutivo, almeno, lo ripeto, mi avete fatto divertire. Quanto amo la politica!

E' DIVERTENTE QUESTO GOVERNO DELLE LARGHE INTESE!
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post

Archivi blog

Social networks

Post recenti